Stampe grafiche gratis su AS400 (e non solo)

Chiunque ha lavorato su AS400 sa che la reportistica non è il massimo. O si usano i printer file o ci si appoggia a prodotti esterni che attingono i dati dalle stampe prodotte o da archivi appositamente prodotti. Fino ad ora ho trovato sltanto prodotti che oltre ad avere dei costi hanno una certa complessità e necessitano spesso e volentieri di server esterni. Ho implementato in azienda un sistema molto pulito ed efficente basato su Jasper Report / iReport. A chi non conosce questi prodotti suggerisco di perderci un po’ di tempo per un eventuale utilizzo ma anche per prendere atto di come si possano sviluppare applicazioni pulite ed intelligenti. Tecnicamente si creano dei file xml contenenti il report da generare usando ireport, un tool grafico che permette di disegnare tipo word o openoffice, e poi si usano con delle classi java opensource fornite da jasper che eseguono un una queri su un database e fanno un merge dei dati ottenuti con la grafica creata con iReport ottenento pdf, word excel html xml. A lavoro ultmato si avrà una classettina java che istanzia jasper un xml con la definizione del’output voluto e basta. Come sapete la classe java è richiamabile tranquillamente da un menu, quindi rieplogando a lavoro ultimato avremo:
Un xml e una classe java che metteremo nell’if del nostro as400. Un CLP che lancia la nostra classe (che crea per esempio un pdf) e che prende questo file generato e lo apre lo spedisce lo archivia etc. il tutto in modo semplice e a costo zero.
Alcuni riferimenti:
http://jasperforge.org/projects/ireport
http://jasperforge.org/index.php?q=project/jasperreports

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 2 votes)

Carica corretta batterie notebook

Prendo spunto da una nota sul sito Apple per riassumere il modo corretto di caricare le batterie dei notebook:
“Per una corretta manutenzione della batteria al litio, è importante che gli elettroni al suo interno vengano mossi di quando in quando: per questo Apple sconsiglia di lasciare il portatile sempre collegato alla presa di corrente. L’impiego ideale è quello di un pendolare che utilizza il proprio notebook in treno e, una volta in ufficio, lo collega a una presa per caricarlo. In questo modo, gli elettroni rimangono in movimento. Se invece usi un sistema desktop al lavoro e il portatile solo durante viaggi occasionali, Apple consiglia di caricare e scaricare la batteria del sistema almeno una volta al mese.”Non è quindi consigliato lasciare la batteri costantemente sotto carica.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Migrazioni e cambio pc

Curiosamente ho dovuto fare un cambio di pc nello stesso giorno a due utenti, precisamente uno con Windows7 ed un altro con mac. Ho usato i rispettivi tool di migrazione elenco qui i pro e i contro di tutte e due le piattaforme:
Wndows ha un tool di migrazione dei dati, i programmi vanno reinstallati manualmente nella nuova macchina prima di migrare i dati. Mac migra tutto, settaggi programmi e dati. Ecco step by step come fare:
WINDOWS7:
– Collegare un disco USB alla macchina vecchia
– Lanciare Windows migration tool e impostare la configurazione come macchina di origine
– Selezionare le cose da migrare
– Attendere che il tool copia tutto sull’hard disk esterno
– Andare sulla nuova macchina e reinstallare tutti i programmi
– Collegare il disco esterno contenente i dati migrati
– Lanciare Windows migration tool e impostare la configurazione come macchina di destinazione
– Scegliere il supporto per il ripristino e attendere.
Il tool dice che migra anche le configurazioni ma per la posta (outlook 2003 con DAMO) ho dovuto riconfigurare tutto a mano.
MAC:
– Andare nella macchina vecchia e lanciare l’assistente di migrazione (Finder-Applicazioni-utility) e selezionare A UN ALTRO MAC
– Andare sul nuovo computer e lanciare l’assistente di migrazione (Finder-Applicazioni-utility) e selezionare DA UN ALTRO MAC
– scegliere via rete e aspettare che trova l’altro Mac, digitare la password preimpostata per la migrazione e attendere.
Il tool migra tutto, programmi dati configurazioni etc. In alternativa si può migrare via time machine o via usb, il processo è simile a quello windows tranne che il tempo di migrazione è minore in quanto non bisogna installare nulla sulla nuova macchina poichè verrà migrato tutto dal tool.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Attivazione iphone, follia commerciale o follia tecnica?

Oggi una mia amica mi ha detto che ha comprato un iphone nuovo di zecca e che aveva dei problemi ad attivarlo. Strano penso, è un telefono, metti la schedina digiti il pin e telefoni, al massimo potrai avere problemi a trasferire la vecchia rubrica…Invece no! Per attivare l’iphone devi avere iTunes!! Vabbe le dico, attacca il tuo mac, scarichi itunes e attivi…  no! itunes gira solo con le ultime versioni di OSX e il suo computer ha una versione vecchia. Vabbe penso aggiorna il sistema operativo , scarichi itunes, attivi il telefono e via..No!! il suo mac pur essendo tutto originale non è aggiornabile alle nuove release di Apple. Nessun problema dico io… Andiamo sul mio che c’è linux Ubuntu aggiornatissimo!… NO!! Itunes gira solo su windows (non tutte le versioni) e su mac (non tutte le versioni). E quindi?? un telefono nuovo, un mac, un linux e non si può telefonare, dobbiamo comprare un pc!!!! Quindi? Come ho risolto? Ho scaricato una versione di windows, l’ho installata in qualche modo (e noooo eh per attivare un telefono non fatemi comprare un sistema operativo apposta) ho installato itunes ho attivato il telefono e infine dato che cerco di essere sempre in regola con tutto ho disinstallato windows farlocco. Facile e veloce no?
PS: Lo so lo so che potevamo anche prendere l’auto andare in un centro Apple, prenotare o fare la fila e farcelo attivare da loro… 🙂

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Due dritte al volo per creare un’area riservata in Joomla

  • Dal pannello di controllo di Joomla andare in Estensioni–>Gestione Moduli
  • Cliccare sul pulsante “nuovo”
  • Scegliere “Login” e cliccare su “successivo”
  • Scrivere un titolo come “Area Riservata” o “Login”
  • Scegliere la posizione dove si vuole fare apparire il pannello user e password
  • Cliccare su “Salva”
  • Andare nei menu o negli altri componenti  che si vogliono visualizzare solo per gli utenti registrati e abilitare il livello di accesso.

Controllare in Pannello di controllo –>Configurazione–>Sistema i parametri “Configurazione utenti”. Se si vuole permettere la registrazione dei nuovi utenti mettere “si” se no gli utenti saranno quelli creati da Pannello di controllo–>Utenti.
Spero di essere stato abbastanza chiaro. Ciao e buona notte!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.3/10 (8 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -2 (from 4 votes)

Aggiungere una macchina Windows7 ad un dominio Active directory 2000

lo so Windows 2000 non è più supportato ma se uno vuole credo che può continuare ad utilizzarlo. Ad ogni modo aggiungendo una macchina con Windows 7 ad un dominio 2000 si ottiene un errore di trust quando si aggiunge l’utente del dominio nella macchina locale. Ecco la peocedura da fara per bypassare questo problema:

  • Preparare la macchina con Windows 7
  • Aggiungerla al dominio con la procedura standard (Pannello di controllo –>  Sistema –> Cambia Impostazioni –> Cambia)
  • Aggiungere l’utente di rete nel gruppo voluto Andando in: Pannello di controllo–> Account Utente –> Account Utente –> Gestisci account utente –> Linguetta avanzate –> Bottone Avanzate –> Gruppi –> tasto destro sul gruppo –> Aggiungi al gruppo –> Aggiungi –> Scelgo l’user di rete –> Ok.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

Problema di installazione Vodafone Internet Key con Windows7

Mi capita spesso un fastidioso problema installando la Vodafone key in Windows7. Parte il setup e dopo pochi secondi invece di apparire la tendina con selezionato Vodafone non appare nessun operatore, cliccando su avanti finisce l’installazione senza fare nulla. Ho passato un po’ di tempo al telefono con il supporto vodafone ma non ne sono uscito vivo.

Ho deciso di fare questa procedura che funziona sempre:

  • Cambio utente in Windows (se non ce ne sono altri ne creo uno)
  • Installo il software della chiavetta
  • Mi ricollego con l’utente originale.

Funziona sempre  😉

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Utilizzo i cookie per essere sicuro che tu possa avere la migliore esperienza sul mio sito. Se continui ad utilizzare questo sito assumo che tu ne sia felice.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi