Configurazione di un controllo di versione per non esperti

Esistono tantissime guide dettagliate sull’installazione e la gestione del controllo di versione ma secondo me sono tutte molto dettagliate e all’inizio un non esperto in materia può fare fatica a capire la logica e quindi ad avvicinarsi all’argomento. In questa breve guida cercherò di spiegare le nozioni di base rimandando alle varie guide e tutorial per gli approfondimenti. Come software spiegherò mercurial. Come installazione prenderò una linux con i comandi base a riga comando, con strumenti  grafici come tortoise hg si fanno le medesime cose ma sono meno chiare da comprendere anche se forse più facili da usare in seguito. Dunque cominciamo:

  • Usare un cvs vuole dire tenere sotto controllo le modifiche effettuate a sorgenti di programma quindi sostanzialmente a file di testo. Quindi prendiamo come esempio la cartella sorgenti che sta nella nostra home directory.
  • Per prima cosa dobbiamo inizializzare la nostra cartella alla gestione con il comando hg init (se usate strumenti grafici qualcosa tipo tasto destro sulla cartella poi crea repository). Questo comando crea una sottocartella nel nostro progetto che si chiama .hg che contiene le cose necessarie a mercurial per tracciare le nostre modifiche.
  • Come seconda cosa dobbiamo aggiungere al sistema i file da monitorare e usiamo il comando hg add con questo comando è possibile selezionare i file da aggiungere.
  • Per questi file è bene sapere che esiste un file che si chiama .hgignore dove è possibile omettere dei file tipo i compilati o i file di backup, fare riferi mento alle guide ufficiali per i dettagli.
  • a questo punto è bene fare il nostro primo commit con il comando hg commit (è obbligatorio dare una descrizione per ogni commit effettuato), a questo punto il sistema ha congelato la situazione e la userà per confrontarla con altre situazioni per ripristinare eventuali danni.
  • Ora modificando i nostri sorgenti il sistema noterà delle differenze. per controllarle il comando sarà hg status , un altro comando utile è hg log che ci racconta la storia di quello che è successo.

A questo punto abbiamo sotto monitor lo stato del nostro sviluppo sarà possibile controllare e tornare indietro se qualche modifica è andata storta. Questa configurazione è tutta sul pc locale, non sfrutta quindi le potenzialità dello strumento per lo sviluppo in team. Per fare ciò sono disponibili i comandi hg pull e hg push che replicano le nostre modifiche o rollback su un server centralizzato e quindi sui pc dei nostri colleghi. Per la configurazione si rimanda ad un futuro post.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Rimuovere i dati della carta di credito da Android

Di seguito la procedura di come rimuovere i dati della CC da Google Play.

  • Effettuate il login con i vostri dati Google suGoogle Wallet
  • Cliccate su Modalità di pagamento
  • Cliccate su Rimuovi accanto alla carta che volete rimuovere
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Office365 Base con Thunderbird come client, risparmiamo qualche soldino…

Scrivo questo articolo per segnalare una possibile configurazione che permette di risparmiare qualche soldino usando office 365 come server di posta.
In sostanza verrà usato Office365 come server di posta e thunderbird/OpenOffice sul desktop per posta/agenda/contatti etc.
Come opzione in Microsoft è possibile scegliere tra la Business Essentials, la Business e la Business premium.
Le differenze:
– Essentials: si fa tutto da Web quindi solo Posta, Calendario e Indirizzi e nessuna applicazione Desktop (Office), per aprire i classici Documenti Office c’è un’applicazione browser embedded secondo me inusabile.
– Business Essentials: Ha tutte le applicazioni Desktop (word, excel etc) ma non gestisce la posta e i calendari
– Business Premium: prevede entrambi, applicazioni e posta
Il dettaglio delle varie opzioni si trova alla pagina web http://products.office.com/it-IT/business/compare-office-365-for-business-plans
Dalla tabella si può notare la differenza di prezzi, si va da 3,80 EURO/MESE PER UTENTE a 9,60 EURO/MESE PER UTENTE, la differenza non è poca, NOI SCEGLIEREMO LA BUSINESS ESSENTIALS.
Questa configurazione vale per qualsiasi piattaforma, Windows, Linux e Mac, quindi:

  • Acquistare il piano base da Microsoft
  • Creare i vari utenti sul web e cominciare a utilizzare il servizio accedendo a https://login.microsoftonline.com
  • Scaricare ed installare Openoffice da questo sito http://www.openoffice.org/download/index.html (ci servirà per aprire i documenti Office dal PC)
  • Configurare Openoffice se si desidera salvare i documenti in formato Microsoft (Openoffice usa uno standard aperto ma può usare anche quello di Microsoft), per fare questo andare in Strumenti–>Opzioni–>Carica/Salva e impostare il tipo documento poi salva sempre come Microsoft ….
  • Scaricare ed installare Thunderbird dal sito https://www.mozilla.org/it/thunderbird/ (Ci servirà per la posta/agenda/contatti)
  • Configurare Thunderbird per la posta:
    • Nuovo account di tipo IMAP
    • server in entrata: outlook.office365.com porta 993 sicurezza SSL/TLS
    • Utente: il proprio indirizzo mail
    • server in uscita: smtp.office365.com porta 587 sicurezza STARTTLS
  • Configurare Thunderbird per il calendario e per la rubrica indirizzi:

Spero di essere stato abbastanza chiaro.

In questo articolo ho voluto dare una panoramica generale sul da farsi, per i dettagli di ogni singola operazione fate riferimento alla documentazione dei singoli conmponenti ai rispettivi siti. Ricordo che è una configurazione opensource ,gratuita e multipiattaforma.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

xmail un mail server leggero, open source, gratis e molto potente

Segnalo XMAIL, un server di posta molto potente e leggero, ne ho avuto bisogno per fare un relay interno e l’ho installato in pochissimo tempo, le caratteristiche principali:

  • ESMTP server
  • POP3 server
  • FINGER server
  • Supporto per domini multipli
  • Gli utenti non utilizzano un utente reale della macchina (questo implica maggior sicurezza in quanto gli utenti e-mail non hanno accesso al sistema)
  • Controllo per i relay SMTP attraverso i seguenti database: rbl.maps.vix.com, relays.mail-abuse.org, relays.orbs.org, dialups.mail-abuse.org
  • Protezione SMTP contro lo SPAM (basata su indirizzi IP, domini o indirizzi e-mail)
  • Filtri personalizzati (su internet possiamo trovare filtri per far comunicare XMail con SpamAssassin e numerosi antivirus)
  • Supporto per autenticazione SMTP
  • Sincronizzazione account POP3 con account POP3 esterni
  • Account aliasing
  • Domain aliasing
  • Mailing list
  • Amministrazione remota
  • Multipiattaforma

Non voglio sostituirmi alla documentazione ufficiale ma per installarlo su windows ho fatto così:

  • Ho scaricato il software da qui
  • Ho scompattato in una cartella sul disco
  • Ho copiato gli eseguibili e le dll dalla cartella principale nella cartella Mailroot\bin
  • Poi con REGEDIT ho creato la struttura HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\GNU\XMail\MAIL_ROOT inserendo il percorso della cartella scompattata e HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\GNU\XMail\MAIL_CMD_LINE (vuota non scrive log)
  • Ho installato il servizio con il comando XMail –install
  • Ho abilitato le sottoreti che possono inviare mail nel file smtprelay.tab
  • Ho avviato il servizio.

Con questa configurazione permetto alla mia rete interna di inviare posta semplicemente tramite questo server. E’ una configurazione banale e veloce. Il software permette altre opzioni tra cui l’autenticazione, il supporto tls e ssl la gestione degli utenti pop imap smtp etc. e molto altro. Rimando alla documentazione ufficiale che si trova a questo indirizzo http://www.xmailserver.org/Readme.html

La pagina principale del progetto è http://www.xmailserver.org

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Impostare Openoffice/LibreOffice per il salvataggio documenti in formato Microsoft

Per impostare OpenOffice/LibreOffice in modo che salvi in automatico nel formato preferito, o in quello compatibile con Microsoft Office 🙂 bisogna andare in

  • Strumento –> Opzioni
  • Poi Carica/Salva –> Generali
  • Scegliere Documento di testo –> “Microsoft Word 2007/2010/2013”
  • Scegliere Foglio elettronico –> “Excel 2007/XP/2013”
  • Scegliere Presentazione –> “Power Point 2007/2010/2013”

OpenOffice

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Ubuntu Errore firma repository in aggiornamento software

Mi è capitato quando aggiorno ubintu di ricevere il seguente errore: “Si è verificato un errore nel verificare la firma. Il repository non è aggiornato e verranno usati i file indice precedenti.” per risolvere ho seguito questa guida in sostanza:

  • cd /var/lib/apt
  • sudo apt-get clean
  • sudo mv lists lists.old
  • sudo mkdir -p lists/partial
  • sudo apt-get update

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Ubuntu 13.10 64 bit con problemi dropbox

Se installate ubuntu 13.10 a 64 bit (o alter distro di ubuntu) e avete problemi a sincronizzare dropbox bisogna disinstallare l’eventuale dropbox installato precedentemente con:

sudo apt-get remove dropbox

poi come da istruzioni del sito scaricare il software aggiornato per sistemi a 32 bit:

cd ~ && wget -O - "https://www.dropbox.com/download?plat=lnx.x86" | tar xzf -

Per quelli a 64 bit:

cd ~ && wget -O - "https://www.dropbox.com/download?plat=lnx.x86_64" | tar xzf -

Quindi, esegui il daemon di Dropbox dalla cartella .dropbox-dist appena creata.

~/.dropbox-dist/dropboxd

oppure scaricate il pacchetto e installatelo con il software center da qui

seguire poi le istruzioni a video.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Utilizzo i cookie per essere sicuro che tu possa avere la migliore esperienza sul mio sito. Se continui ad utilizzare questo sito assumo che tu ne sia felice.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi