Due dritte per installare wmic in linux.

Per chi non conosce wmic possiamo dire che e’ un elenco di comandi eseguibili in windows per raccogliere informazioni. Questi comandi sono integrati nel sistema operativo microsoft nativamente e possono essere eseguiti anche da macchine remote nella propria rete. Per sapere cosa si puo’ interrogare bisogna lanciare dal prompt dei comandi windows wmic /?

Interessante e’ anche il set di comandi sviluppati in linux che permettono di interrogare macchine windows senza bisogno di agent. Un esempio potrebbe essere l’interrogazione dello spazio libero sul disco o la memoria utilizzata. Per usare questi comandi in linux ho cercato un po’ in giro e alla fine mi sono trovato bene seguendo questa guida, riepilogo i comandi (testati in debian e ubuntu in varie versioni):

ulimit -n 100000
cd /tmp
mkdir wmic
cd wmic

apt install autoconf gcc libdatetime-perl make build-essential g++ python-dev
wget http://www.opsview.com/sites/default/files/wmi-1.3.16.tar_.bz2
bunzip2 wmi-1.3.16.tar_.bz2
tar -xvf wmi-1.3.16.tar_
cd wmi-1.3.16/

vim Samba/source/pidl/pidl
:583 (to jump to line 583)
remove the word defined before @$pidl
:wq

export ZENHOME=/usr
make “CPP=gcc -E -ffreestanding”
cp Samba/source/bin/wmic /bin

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

*

Utilizzo i cookie per essere sicuro che tu possa avere la migliore esperienza sul mio sito. Se continui ad utilizzare questo sito assumo che tu ne sia felice.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi